Si verifica più spesso nella zona della testa, collo, nella parte bassa della schiena e nella coda. La dermatite piotraumatica può verificarsi a tutte le età e in tutte le razze, ma è vero che i cani a pelo lungo e quelli con un sottopelo denso (Labrador, golden retriever,  bernese,bovaro svizzero,terranova, …) sono più inclini.

L’hot spot, conosciuto anche come dermatite piotraumatica, è un problema particolarmente diffuso nei cani, soprattutto durante i mesi più caldi dell’anno: si manifesta con delle vistose e ben definite chiazze rosse sulla cute, vere e proprie lesioni che scatenano un fastidiosissimo prurito nel cane il quale è costretto a grattarsi così forte da provocare delle piaghe nella pelle e perdita di pelo attorno la zgona interessata.

 Questa dermatite si sviluppa molto rapidamente, quindi è importante notarloail prima possibile e iniziare il trattamento, altrimenti una piccola ferita può diventare un grave problema molto rapidamente.

L’area interessata deve essere rasata, pulita e asciugata. Di solito, per questo vengono utilizzati shampoo antisettici appropriati, soluzioni  di iodio. Anche il fango del Mar Morto è molto adatto, in quanto ha un effetto antisettico e rinfrescante.

È inoltre necessario impedire al cane di leccare e graffiare l’area interessata in modo che l’infiammazione non peggiori

.

     

Foto: clinica veterinaria Animavet

.

No photo description available.